top of page
Post: Blog2_Post

Taranto, coniugi trovati morti in due luoghi diversi: ipotesi di omicidio-suicidio

Giallo a Taranto per il ritrovamento dei corpi senza vita di una coppia in due punti diversi della città. Gli investigatori sostengono l’ipotesi di omicidio-suicidio. Secondo una prima ricostruzione, il 50enne Roberto Delli Santi potrebbe aver ucciso la consorte, Silvia Di Noi, di 52 anni, soffocandola, e poi si sarebbe tolto la vita in un altro appartamento.

L’uomo, sottufficiale della Marina militare, è stato trovato impiccato in una villa di via Gobbioni a San Vito. Il cadavere della donna, invece, è stato rinvenuto nell'abitazione della coppia, in viale Virgilio. A dare l'allarme sarebbe stato un figlio che non riusciva a mettersi in contatto con i genitori. I familiari allertati si sono recati nell'appartamento di viale Virgilio e hanno scoperto il cadavere della 52enne. Insieme alle forze dell’ordine e ai soccorsi, è intervenuto il medico legale che ha eseguito una ricognizione esterna riscontrando possibili segni di soffocamento. La squadra mobile della città ha subito avviato le ricerche del marito della vittima, trovandolo poco dopo impiccato a una corda in una villa di San Vito che era stata indicata dai parenti. Non è stato trovato alcun biglietto che potesse chiarire i motivi del drammatico gesto. Le testimonianze raccolte dagli inquirenti hanno fatto emergere un malessere nella vita della coppia, acuito nell’ultimo periodo. Pare, inoltre, che la vittima avesse problemi di salute la cui natura è oggetto di verifica.


Il Direttore del Centro Studi Scienze Forensi, Alessandro Spano, dichiara:

“Sicuramente bisognerà fare una ricostruzione accurata per comprendere le motivazioni che hanno portato il Sottufficiale di Marina ( è l'ipotesi più accreditata al momento) a soffocare la moglie e poi a togliersi egli stesso la vita. Ciò che è certo è che tra le Forze Armate e le Forze dell'Ordine il disagio psicologico è dilagante e non si può pensare di risolverlo con percorsi meramente psichiatrici, risalenti agli anni '70 e '80. Così come si è già riconosciuto che il COVID ha accentuato il disagio nella popolazione generale e tra le misure messe in campo è stato istituito il "bonus psicologo", sarebbe necessaria in particolare per alcune categorie di lavoratori, come in questa situazione i militari, l'istituzione di Dipartimenti di Salute Mentale con la presenza di multi professionalità strutturate, ove si prenda in carico il disagio psicologico in forma multidisciplinare e non solo quando esso è già manifesto ma anche e soprattutto in ottica di prevenzione.”

A cura di

Sofia Paitosky


Fonte: https://bari.repubblica.it/cronaca/2022/10/22/news/omicidio_suicidio_femminicidio_taranto-371245872/

Immagine - https://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/news/taranto/1363166/taranto-donna-morta-in-casa-poco-dopo-trovato-il-corpo-del-marito.html

Commentaires

Noté 0 étoile sur 5.
Pas encore de note

Ajouter une note